PRENOTA

Basilica di San Pietro

Piazza San Pietro, centro millenario della cristianità, ricca di suggestione artistica e religiosa, ma anche smisurato spazio armoniosamente aperto sotto il cielo è una ellisse perfetta, lunga 240 metri, cinta dal maestoso colonnato del Bernini, costituito da ben 284 colonne di stile dorico, disposte su quattro file, e sormontato da 140 statue di Santi e Martiri.

La Basilica di San Pietro, situata nella Città del Vaticano, fu residenza dei Papi fin dal 1377, e sorse sulle rovine dell’antica chiesa paleocristiana dedica a Pietro, fondata sulla tomba dell’Apostolo.

La costruzione della nuova basilica fu decisa da Niccolò V, e portata avanti dal suo successore Giulio II: nel corso dei 176 anni in cui la fabbrica di San Pietro fu in attività, vi lavorarono i più importanti architetti e artisti dell’epoca: Bramante, Rossellino, Antonio da Sangallo il giovane, Raffaello, Michelangelo, Bernini, Borromini, Maderno, Giacomo della Porta, Domenico Fontana, sono solo alcuni dei grandi nomi che lasciarono la loro traccia nel disegno della più grande chiesa della cristianità.
Alla su destra, per chi guarda, stanno i palazzi apostolici tra i quali è visibile l’esterno della Cappella Sistina. Sul tetto, che e’ a forma triangolare, si può riconoscere il celebre camino da cui esce la fumata bianca che annuncia l’elezione di un nuovo papa.
La cupola, disegnata da Michelangelo e completata dal Fontana e dal Della Porta, è una delle costruzioni più famose al mondo, ed è visibile chiaramente da molte zone della città.

Lo spazio interno, parzialmente occupato dal bellissimo Baldacchino bronzeo del Bernini, è arricchito con le decorazioni e i marmi che adornano le numerose tombe dei Papi più importanti. All’interno del portico, sulla facciata, si affacciano cinque porte, la porta che si trova all’estrema destra è la Porta Santa, che viene ufficialmente aperta dal Papa ogni Giubileo secondo un rito speciale.