PRENOTA

Pantheon

Dedicato al culto di tutti gli dei (Pan- tutti  Theon- divinità), il Pantheon fu costruito dall’imperatore Adriano tra il 118 e il 125 d.c. sui resti di un precedente tempio del 27 a.c. di cui porta ancora l’iscrizione. Si tratta di uno dei monumenti dell’antichità meglio conservati al mondo e giunto praticamente intatto fino ai giorni nostri.

L’edificio del Pantheon è inscrivibile in una sfera perfetta. L’altezza dell’edificio è uguale al suo diametro e misura 43,44 m per 43,44 m. Questa caratteristica risponde a criteri classici di architettura equilibrata e stabile. Nel Pantheon questi principi sono sintetizzati dall’armonia delle linee e dal calcolo perfetto delle geometrie delle masse. L’interno presenta una pianta circolare caratterizzata dalla maestosità della cupola a cassettoni. L’unica apertura è al centro della cupola e crea un effetto luminoso che esalta la grandiosità e l’armonia del monumento.

Consacrato come chiesa cristiana nel 609 con il nome di Santa Maria ad Martyres. gode del rango di Basilica minore ed è l’unica basilica di Roma oltre a quelle patriarcali ad avere ancora il capitolo.

Nel 1870 è divenuto sacrario dei re d’Italia, e accoglie le spoglie di Vittorio Emanuele II, Umberto I e Margherita di Savoia. Vi è anche sepolto il sommo artista rinascimentale Raffaello Sanzio e altri personaggi illustri tra i quali il pittore Annibale Carracci, l’architetto Baldassarre Peruzzi e il musicista Arcangelo Corelli.

Il Pantheon dai Romani viene chiamato amichevolmente la Rotonna, o Ritonna (“la Rotonda”), da cui anche il nome della piazza antistante.

Info:

Piazza della Rotonda

Sito web: www.pantheonroma.com/it/home.html

Telefono: 0039 06 68300230

Orari:

Tutti i giorni ore 8.30-19.30
Domenica ore 9.00-18.00
Festivi infrasettimanali 9.00-13.00
Chiusi 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio

Durante lo svolgimento delle Sante Messe (Festivi ore 10.30 – Sabato ore 17.00) l’ingresso è consentito solo per assistere alla celebrazione.